Navigazione principale
Modelli Porsche
Navigazione principale
Porsche Italia

Porsche Italia

Comunicati stampa attuali

Porsche entra a far parte della piattaforma di innovazione "Startup Autobahn"Il passo successivo della campagna digitale

Stoccarda. Porsche è diventata di recente uno dei partner della piattaforma di innovazione Startup Autobahn a Stoccarda, nella quale le neo-aziende di tutto il mondo sviluppano nuove idee per la mobilità del futuro. La piattaforma si concentra su tutto il percorso di sviluppo tecnologico, fino alla realizzazione del progetto. Porsche sostiene i fondatori dell'azienda, mettendo a loro disposizione un qualificato team di mentoring.

“Questa iniziativa imprime una nuova spinta alla cultura dell'innovazione”, afferma Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. “La digitalizzazione, l'elettrificazione e la connettività stanno rivoluzionando l'industria automobilistica. È una grande opportunità e noi vogliamo trarne il massimo vantaggio. Questi grandi talenti del panorama internazionale delle startup ci forniscono l'ispirazione esterna per accelerare i progressi che stiamo compiendo. Affinché questo sia possibile, forniamo alle startup un ambiente in cui possono esprimere pienamente il loro potenziale e concentrarsi sul proprio lavoro. Considerata una delle maggiori aree della produzione automobilistica e soluzioni high-tech, Stoccarda è il luogo ideale per questo progetto”.

Aderendo al motto “Lo spirito della Silicon Valle”, Porsche collaborerà con altri prestigiosi partner aziendali quali Daimler, Hewlett Packard Enterprise, ZF Friedrichshafen, BASF e Murata nella piattaforma di innovazione Startup Autobahn. L'obiettivo finale è quello di rendere Stoccarda un polo tecnologico. Il progetto è stato lanciato nel 2016 dal programma acceleratore americano Plug and Play, in collaborazione con partner prestigiosi quali Daimler, l'Università di Stoccarda e Arena2036. Plug and Play è uno dei maggiori investitori e venture capitalist nella Silicon Valley, a Berlino e Singapore, in Spagna e Brasile, fortemente orientato alla tecnologia. Dal 2006, il programma di accelerazione ha sostenuto oltre 2.000 startup e conta su una rete globale di circa 300 partner aziendali. Ogni anno, Plug and Play, che agisce anche come investitore diretto, organizza circa 400 eventi in tutto il mondo per creare occasioni di incontro fra startup e investitori.

Il rigoroso processo di selezione si conclude con l'«Expo Day»

I candidati devono affrontare un rigoroso processo di selezione. Dopo una preselezione iniziale, il primo grande ostacolo è la «Giornata di selezione». Se un concorrente presenta un'idea che conquista la giuria, riceverà sessioni speciali di coaching da consulenti e aziende partner per un periodo di tre mesi, comprese le settimane tematiche e incontri mensili di approfondimento. Durante questo periodo, le startup aderenti avranno la possibilità di utilizzare uno spazio coworking e l’Hardware Lab nel centro ricerche Arena2036, inoltre avranno accesso alla rete globale di Plug and Play. Il nome «Arena» è un acronimo per «Active Research Environment for the Next Generation of Automobiles».Nel 2036, l'automobile compirà 150 anni. L'ampia officina high-tech contiene tecnologia del valore di milioni, tra cui attrezzature, macchinari di produzione, stampanti 3D, robot e software per la costruzione di prototipi e produzione in serie su piccola scala. Il servizio comprende il contatto con le sfere di attività, ricerca e politica, così come con investitori, potenziali clienti e consulenti. Il processo di sviluppo è sostenuto da una serie di ulteriori servizi, dalla consulenza legale e fiscale ad un aiuto professionale nella pianificazione finanziaria e gestione di progetto. L'obiettivo di questo processo è aiutare i candidati ad interessare i potenziali investitori all'«Expo Day» finale. Il tipo di finanziamento startup fornito, si basa sul grado di maturità dell'azienda. È possibile che il finanziamento comporti il possesso di azioni della società o il raggiungimento di accordi individuali. Dei 300 candidati del primo scaglione, 13 hanno superato il turno per la finale del 9 Febbraio a Stoccarda. Erano presenti circa 1.000 ospiti.

Il programma Startup Autobahn si concentra sulla ricerca e il sostegno di «startup di tecnologia hardware» che offrono soluzioni intelligenti nell'interfaccia tra hardware e software. Una comunità di startup dalla Germania e dal Canada ha presentato soluzioni nel campo dell'apprendimento automatico. Una startup di Tel Aviv ha sviluppato una tecnologia di proiezione su vetro che trasforma il parabrezza delle automobili in spazi pubblicitari. I finalisti comprendevano anche i fondatori di Evopark, con sede a Colonia. Questa startup ha creato un'app che indica al guidatore i parcheggi con disponibilità di posti auto e gli mostra il percorso per raggiungerli. Il biglietto di parcheggio elettronico rende superfluo il biglietto cartaceo e il guidatore riceve una fattura alla fine del mese.

Trasformare le visioni in realtà

Porsche detiene una partecipazione in Evopark attraverso la nuova società Porsche Digital GmbH, che rappresenta l'interfaccia tra Porsche e gli innovatori di tutto il mondo. Qui, le esperienze digitali dei clienti, i prodotti, le aree e i processi aziendali saranno identificati e sviluppati ulteriormente. La controllata Porsche testa e implementa nuovi modelli di creazione del valore e l'offerta di prodotti innovativi in stretta collaborazione con tutte le funzioni aziendali.

Il Digital Lab di Berlino testimonia l'ulteriore passo compiuto da Porsche verso la trasformazione digitale e sarà utilizzato per identificare e testare soluzioni innovative di tecnologia informatica. Diversi team hanno il compito di verificare il modo in cui Porsche può trarre utili spunti dalla tecnologia dei Big Data e dell'apprendimento automatico, da microservizi e tecnologie cloud, Industria 4.0 e Internet degli oggetti, trasformandoli in soluzioni pratiche.

Startup Autobahn è una prosecuzione della campagna di innovazione in Porsche. “Le idee fantastiche, la rete e le partnership sono la linfa vitale di questo concorso”, sostiene Oliver Blume. “Facciamo incontrare tecnologie lungimiranti e modelli di business innovativi. I progetti pilota danno vita a prototipi per applicazioni specifiche. L'obiettivo della nostra campagna è quello di consolidare la posizione di Porsche come fornitore leader di soluzioni per la mobilità digitale nel settore automobilistico premium”.

Il materiale fotografico è disponibile nella Porsche Newsroom (http://www.newsroom.porsche.com) e nel database dei comunicati stampa Porsche (https://presse.porsche.de).

2/10/2017

Contatto

Previa registrazione, sono a disposizione dei giornalisti maggiori informazioni, fotografie e press kit anche in lingua italiana all'interno del Porsche Press database all'indirizzo: http://presse.porsche.de/.

Contatto diretto
Venceslas Monzini Responsabile PR Ufficio Stampa Porsche Italia Spa